Last of Us trama e multiplayer

Nuove informazioni riguardanti The Last of Us, il survival horror di Naughty Dog presentato in occasione degli Spike Videogame Awards 2011, provenienti direttamente dall’account Twitter del creative director Neil Druckmann.
Il director ci fa sapere che lo sviluppo del gioco prosegue già da circa due anni, gestito e tenuto segretissimo da un secondo team di Naughty Dog, mentre il primo si occupava di dare alla luce prodotti del calibro di Uncharted (del cui ultimo episodio, The Last of Us ne condivide lo splendido motore grafico).

Tra gli altri nomi che vediamo far parte del progetto, troviamo anche Mark Richard Davies, già lead designer di Enslaved di Ninja Theory, di cui però non abbiamo chiaro il ruolo nella nuova produzione.

Il nuovo progetto di Naughty Dog, però, stando alle parole che troviamo nella pagina ufficiale di The Last of Us del sito PlayStation, non supporterà alcuna modalità di rete, focalizzandosi interamente sul gioco in singolo. D’altronde, se si trattasse davvero di una città devastata in cui non rimane più alcuna forma di vita sana, un multiplayer risulterebbe probabilmente poco credibile, no?

Voi cosa ne pensate di questa scelta della casa produttrice? Siete tra quelli che vedono il supporto al gioco online in ogni genere di produzione, o vi accontentate anche del semplice single-player?

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *